435

26 Agosto 2020 • articoli_home, Netural Travel, Senza categoria

VACANZE ESTIVE IN ALTO ADIGE. LA VAL PUSTERIA PER BAMBINI

di Rita Scalcione

Dai parchi gioco in quota a camminate con paesaggi mozzafiato, la Val Pusteria accontenta proprio tutti. Ma se sei con dei piccoli esploratori ci sono posti che non puoi assolutamente perdere!

Lago di Braies

Questo sembra essere l’anno della montagna…anche per noi che erroneamente non l’avevamo mai presa in considerazione come meta per le nostre vacanze. Era sempre un “che bello sarebbe andare…” ma poi prenotavamo sempre altrove.

Complice la volontà di rimanere in Italia per questa estate, complice anche una “collega” del web che mi ha fatto letteralmente innamorare della montagna con i suoi racconti ecco che si va: Alto Adige stiamo arrivando!!!

La Val Pusteria

Si estende da Sesto in Alta Val Pusteria fino ai confini con la Valle Isarco, dopo Brunico. Dalle distese infinite di prati alle famosissime Tre Cime, dai laghi più belli del mondo come il Lago di Braies ai bellissimi parchi naturali: la Val Pusteria accontenta proprio tutti. La nostra base per la settimana è stata Valdaora, esattamente ai piedi del Plan de Corones.

Il nostro alloggio

Family. Apartment Winklwiese l’abbiamo scelto perchè

  • volevamo la comodità del residence con un mini appartamento completo di tutto ma anche la possibilità di avere una mezza pensione se ne avevamo voglia durante il soggiorno;
  • ha un parco enorme e bellissimo con un sacco di giochi stupendi per i bimbi. Dopo la giornata passata fuori, rilassarsi fuori mentre i bimbi giocano in sicurezza è il top. Anche senza l’animazione dei grandi family club, qui a fine giornata era un bel ritrovo per tutti i bimbi del residence.
  • Valdaora è vicina a tutto e c’è una stazione comodissima che ti fa dimenticare l’auto. Con il treno arrivi ovunque e l’abbonamento settimanale per i mezzi regionali è offerto dalla struttura. Comodo no?
  • Ha una vista stupenda, il personale gentilissimo, la pulizia è minuziosa..

Sento di consigliarlo assolutamente alle famiglie che scelgono di venire in questa zona. Impeccabile per qualità, servizi e pozione.

Il nostro itinerario…a prova di inesperto !

Quando ho cominciato a studiare il nostro itinerario non sapevo da dove cominciare. Non sono assolutamente esperta di montagna e non sapevo come calcolare i tempi e dividere le giornate. E se mi conoscete almeno un po’ sapete che a me piace pianificate tutto. Quindi questo itinerario vi servirà se in montagna cercate paesaggi meravigliosi, cose divertenti da fare con i bimbi sotto gli 8 anni e passeggiate a misura di famiglia per chi come noi non ha mai fatto trekking in vita sua.

Giorno 1- Valdaora : La nostra prima giornata la trascorriamo proprio a Valdaora. A pochi metri dal nostro alloggio c’è uno dei parchi più belli della zona: Kinderwelt Mondo Bimbi. Chiamarlo parco giochi è riduttivo. L’ingresso è gratuito ed è un bosco stupendo per passeggiare con tre grandi aree gioco che accontentano un po’ tutte le età. Tra giochi d’acqua e uno scivolo gigante lungo 50 metri sarà difficile andar via. All’interno ci sono servizi igienici, una zona cambio con fasciatoio e tavoli da pic-nic. Per fare tutto calcolate almeno 3 ore. Noi avevamo affrontato un viaggio lunghissimo e ce la siamo presa con tutta calma.

Giorno 2 Il lago di Braies è un sogno ed è di facile accesso. Proprio per questo è uno dei luoghi più visitati e affollati della zona. Se volete il consiglio più utile di questa vacanza, svegliatevi all’alba e raggiungete il lago alle prime ore del mattino. Fino alle 9, quando arriva la maggiorparte della gente, questo luogo è una meraviglia. Potete arrivarci in auto parcheggiando a pagamento nei pressi del lago o prenotare una navetta. Dopo le 9 del mattino e prima delle 17 , almeno nei mesi di luglio e agosto, sconsiglio vivamente la visita perché la quantità di gente rischia di farvi perdere la magia del luogo. Ma se per una mattina buttate giù dal letto tutta la famiglia vedrete che ne varrà la pena perché i colori del lago di Braies sono una delle cose più belle mai viste nella mia vita.

Per farmi perdonare dai miei piccoli gnomi per averli svegliati così presto, il resto della giornata è stato tutto dedicato a loro. Ci spostiamo a Villabassa dove ci attende un bellissimo parco giochi, anche questo gratuito (tranne il percorso Kneipp che costa 5 euro) e immerso nella natura: Il Kurpark. Tra scvivoli, arrampicate, ponte tibetano e giochi in legno di ogni tipo ci si possono passare ore. Bimbi ovviamente felicissimi!

Giorno 3 Ciclabile San Candido – Lienz. 45 km di bellezza attraversando il confine per l’Austria. Non fatevi spaventare dalla quantità dei kilometri! Non siamo per niente allenati, ma questa ciclabile è percorribile proprio da chiunque perché è quasi tutta in pianura o discesa. Si parte da San Candido e si arriva in Austria, a Lienz attraverso questa meravigliosa e panoramica pista ciclabile che si snoda lungo la Drava. Una volta giunti a Lienz (dopo averla visitata perché è bellissima) si può comodamente ritornare a San Candido in treno. Lungo il tragitto c’è la possibilità di fare varie tappe, tra cui l’imperdibile fabbrica dei Loacker per fare il pieno di energia e continuare a pedalare.

Giorno 4 Monte Baranci – Questo è forse il monte più amato dalle famiglie in estate E’ il regno del Gigante Baranci.Si raggiunge comodamente da San Candido con la seggiovia e, una volta scesi, vedrete i vostri figli correre verso il Villaggio degli Gnomi: un parco fatto da piccole casette il legno tutte da esplorare. E se il sole è caldo ci sono due laghetti a forma di piedi giganti. Ma la parte più divertente arriva quando dovete scendere a valle e , al posto della seggiovia, potete farlo con un fun bob, uno slittino su rotaia lungo 1700 metri. Divertimento garantito!

Giorno 5 Croda Rossa Prati infiniti, paesaggi bellissimi, percorsi accessibili anche ai più piccoli. Si parte da Moso di Sesto e si arriva ai 1900 metri in cabinovia. La cosa più divertente? Se siete qui il lunedì o il giovedì potete portare i bimbi a dar da mangiare all’unica colonia di renne presente in Italia. Causa Covid la visita alle renne va prenotata scrivendo a info@dreizinnen.com. Ed è subito magia di Natale anche in estate!

Giorno 6 Monte Elmo Partnedo da Sesto, la funivia vi porterà in questo luogo incantevole dove l’attenzione ai bambini fa da padrona. Anche qui c’è un percorso tutto dedicato a loro, per stimolarli a scoprire e a camminare. C’è un sentiero dedicato ai passeggini e uno divertentissimo da percorrere a piedi nudi. Da provare assolutamente!

Tips & Tricks

  • In alta stagione potrebbero formarsi tante code in auto per raggiungere le località più gettonate. La maggiorate degli hotel offre una card ai suoi ospiti che vi permetterà di muovervi con i mezzi pubblici. E’ comodissimo e frequente, inquinate meno e arrivate prima.
  • Per il noleggio delle bici abbiamo utilizzato Papin Sport . Molto professionali e con bici e accessori per tutti i gusti. Troverete bici per i piccoli, seggiolini, carrellini per bambini e anche per cani e ancora city bike , minati bike o bici elettriche.
  • Se, come noi, volete utilizzare più di un impianto vi conviene fare la 3 Zinnen Mountain Card. Scoprite anche il programma dedicato ai bambini:3 Zinnen MOUNTAIN HERO, per vincere dei meravigliosi regali.

Vi è piaciuto il nostro articolo? Allora salvalo per programmare il tuo prossimo viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *