Famiglie a geometria variabile: genitori single, per scelta o necessità. Vi presentiamo Smallfamilies!

Inauguriamo con questo primo articolo la nostra “rubrica” di interviste alle realtà ed esperienze di innovazione sociale che sono capaci di rispondere in modo nuovo ai bisogni di tutti i tipi di famiglie, quelle tradizionali e quelle nuove, variabili, eterogenee, sempre più numerose e sempre più lontane dai modelli su cui si fonda il nostro sistema di welfare e assistenza sociale. Il nostro tentativo di dare risposte a chi non le trova nei canali istituzionali e per iniziare una consapevole, massiva, condivisa azione di lobby istituzionale nei confronti della politica e delle amministrazioni affinchè aggiornino i loro protocolli alla contemporaneità. 

Il loro motto è  “Qualunque sia la sua composizione, ogni nucleo familiare ha dignità di Famiglia”.

Quale migliore presentazione per raccontarvi la storia di Smallfamilies®, l’osservatorio sulle famiglie a geometria variabile di cui è cofondatrice Gisella Bassanini, super mamma single mutlitasking, che abbiamo conosciuto al nostro appuntamento autunnale a Milano.

Smallfamilies® è una bussola per genitori single che Nasce a Milano nel 2012 per favorire e sostenere la qualità della vita quotidiana e il benessere delle famiglie monogenitoriali. L’osservatorio vuole sollecitare le istituzioni a riconoscere questo fenomeno e individuare le risposte e politiche più adeguate; per diffondere una rinnovata cultura delle famiglie.

Come lo fa? Tra le sue iniziative: un portale www.smallfamilies.it, una rete di esperti/consulenti, ricerche e policy, raccolta di testimonianze, progetti culturali come la collana smALLbooks, collaborazioni, anche attraverso servizi convenzionati, con le diverse realtà del territorio. Dal 2014 Smallfamilies® è anche un’Associazione di promozione sociale regolarmente registrata.

Perchè crediamo che questa sia un’esperienza da raccontare?

Perchè realtà come queste rispondono a bisogni specifici di persone che hanno bisogno di aiuto, assistenza o banalmente di sentirsi meno sole. Di fatto suppliscono alle mancanze di un sistema di norme ed abitudini che non le comprendono. Per questo è importante far emergere la loro condizione per tentare di sensibilizzare la società e le istituzioni alla sempre più numerosa esistenza di questa tipologia di famiglie, che hanno bisogno di interventi specifici e particolari, ad oggi inesistenti nel panorama delle nostre normative.

Partiamo da qui, dal condividere il Manifesto di Smallfamilies, piattaforma di idee e proposte:http://www.smallfamilies.it/il-manifesto-di-smallfamilies/, parliamone, condividiamolo, facciamolo girare, sottoponiamolo ai nostri amministratori, a qualsiasi livello.

Smallfamilies è anche interessata a sviluppare la propria rete di partner e a partecipare a bandi europei sulle tematiche di cui si occupa. Per chi è interessato contattateli qui.

Se sei un genitore single, ovunque ti trovi, mettiti in contatto con loro! Qui anche la pagina facebook

disegno_lavinia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *